Close
Menu

Giardini business

Giardino Hotel Leopardi

Tipologia: giardino hotel
Dimensioni: 200 mq
Strutture e aree: plateatico per pranzi/cene/eventi, zona aperitivi, zona divanetti /relax, fontana d’acqua
Luogo: Verona

Video

L’ingresso di un hotel, in modo particolare un giardino, rappresenta il suo biglietto da visita. Il primo ambiente con il quale il cliente entra in contatto e da cui ricava le prime impressioni. Il giardino quindi deve essere in grado di stimolare sensazioni positive, di accoglienza e relax; confortare l’ospite sulla scelta fatta di soggiornare nella struttura.

 

La progettazione scenografica del verde, lo studio degli spazi, l’equilibrio tra elementi estetici e la funzionalità delle diverse aree rappresentano aspetti importanti che conferiscono charme all’intera struttura.

Prima e dopo

Il progetto riguarda un piano di recupero di un’area adibita a parcheggio, ma non utilizzata a tale scopo. L’intento quindi era di valorizzare lo spazio creando un giardino fruibile per le diverse attività dell’hotel: colazioni, aperitivi, incontri o semplice relax.

La pavimentazione è stata lasciata intatta e per le aree destinate al verde è stata ricoperta con una speciale stratificazione che consente alle piante di vegetare in un substrato di terra ridotto.

Nella parte centrale è stata ricavata un’ampia zona a plateatico dove sono stati disposti i tavoli con sedute per accogliere gli ospiti nei diversi momenti della giornata. Lo spazio è stato ricoperto da una tenda-vela che protegge dal sole estivo e conferisce una sensazione di intimità mentre una serie di pannelli in policarbonato disposti sul lato della strada principale permettono di attutirne i rumori.

Ai due lati si trovano due zone trasformante in prato, anch’esse fruibili per eventi o manifestazioni. All’ingresso lo sguardo è catturato da una particolare fontana a cubo disegnata e creata su misura per l’hotel.

Ogni particolare ha partecipato alla trasformazione di questo ambiente nel rispetto della qualità ambientale e dell’armonia.

Prima
Dopo