Arredo giardino

La piscina interrata, idee e consigli

Ma come si sceglie una piscina interrata? Quando parliamo di vasche interrate bisogna pensare che è necessario un accurato studio per realizzare quella perfetta che si integri allo spazio circostante. Una buona progettazione permette di scegliere i materiali migliori, che rispondano a tutte le esigenze, oltre ad offrire un prodotto che garantisca durabilità nel tempo. Non bisogna inoltre sottovalutare i vincoli, come vedremo infatti, ci sono delle limitazioni edilizie che è bene considerare prima di intraprendere questo percorso

piscina forma irregolare

Quando arriva la bella stagione e il sole diventa più caldo, si pensa subito alla sensazione di potersi rilassare al fianco di un grande specchio d’acqua, dove rinfrescarsi di tanto in tanto nel corso della giornata. Se poi si ha la possibilità, perché non realizzarne uno nel proprio giardino, così da averlo a disposizione per intere stagioni.

Una buona progettazione ci permette di scegliere di scegliere la soluzione migliore, vediamo quali sono le caratteristiche principali da tenere in considerazione quanto si parla di piscina interrata.

LA FORMA

Per la nostra piscina interrata è importante avere un’idea ben precisa della dimensione e della forma che fa più al caso nostro, questa caratteristica è soggetta direttamente all’uso che se ne farà. Se pensiamo di dedicarci ad un’attività sportiva e abbiamo la necessità di spazio per nuotare, o più semplicemente un luogo dove rilassarsi restando immersi nell’acqua.

È importante, ovviamente considerare anche quanto spazio vi è a disposizione affinché l’area circostante risulti armonica con la vasca. Oltre alla dimensione, è necessario definire la profondità dell’acqua, per esempio in presenza di bambini è preferibile rimanere su misure limitate che ne diminuiscano i pericoli, in genere 120 cm di acqua nella parte bassa e 180 cm nella parte più profonda sono più che sufficienti per realizzare un ambiente perfetto e ideale per la maggior parte delle persone.

progetto piscina interrata

Design Verde Progetto

Scegliere la giusta la forma è rilevante, soprattutto in mancanza di spazio, una buona scelta permetterà di avere la piscina interrata funzionale e ben contestualizzata anche in piccoli giardini dove si rende necessario ottimizzare lo spazio, senza ovviamente rinunciare ai comfort. Fortunatamente sul mercato ci sono a disposizione molte tecniche e strutture per poter realizzare le linee più svariate; rotonde, ellittiche, a “Elle” ecc.

Le forme rettangolari, più classiche, risultano maggiormente utilizzate per questione di costi, ma non per questo sono limitate, infatti la loro forma che può apparire statica, può essere sapientemente giocata con vari elementi per renderla interessante: magari inserendo delle scalette, o un idromassaggio, e, perché no, una spiaggia con l’acqua molto bassa che, come un bagnasciuga, permette di sdraiarsi su un lettino approfittando della frescura.

Anche la collocazione in giardino ha la sua grande importanza, è infatti soggetta all’esposizione del sole. Piscina e solarium devono godere il più possibile della luce diretta, meglio prevedere anche l’inserimento della zona relax e della doccia.

I MATERIALI
piccola piscina interrata

La piccola piscina interrata – Design Verde Progetto

Per la costruzione della nostra piscina interrata ormai in commercio ci sono tantissimi materiali, che si distinguono per costi, durabilità e facilità manutenzione.

Negli ultimi anni la soluzione preferibile che ha visto un grosso orientamento del mercato è la costruzione con pannelli di acciaio, interessanti anche per chi vuole dei kit “fai da te”, garantiscono un’ottima flessibilità e robustezza alla vasca con dei costi più contenuti rispetto alle classiche in cemento armato. Queste ultime infatti, utilizzate da molto più tempo, sono più comuni, ma con dei costi più alti e manutenzioni più frequenti, spesso anche caratterizzate da una certa dispersione di calore.

Altra soluzione sono le piscine in vetroresina con il vantaggio di una veloce installazione, grazie anche al fatto che non necessitano di rivestimento.

 

I RIVESTIMENTI
la piscina-interrata-rivestimento-in-pietra

Archivio Pinterest

Vediamo quali sono i materiali e come questi incidano notevolmente sul look finale della nostra piscina:

  • PVC, materiale molto diffuso, una soluzione pratica con una buona resa e dai prezzi contenuti. Oltre alla classica vasca azzurra che siamo abituati a vedere, i colori sono personalizzabili in varie tonalità per ottenere effetti estetici molto diversi tra loro. Color sabbia, rosso, verde, blu scuro, e le più azzardate color nero che riflettono quasi come uno specchio l’ambiente circostante.
  • Ceramica, un materiale molto apprezzato grazie alla sua impeccabile resistenza, e la versatilità estetica che offre.
  • Mosaico, un effetto particolare e ricercato, forse più raro negli ultimi anni ma che sta riprendendo piede soprattutto per la grande durata nel tempo. Necessita di guaine impermeabili.
  • La pietra naturale, perfetta per creare un legame unico tra l’ambiente circostante e la vasca, un’armonia che mette d’accordo la piscina con il paesaggio naturale, spesso utilizzato nei biolaghi e biopiscine.
  • Miscele, smalti e vernici, un’opzione ideale per ottenere degli effetti naturali, esistono molte finiture andando ad unire a questi materiali dei ciottolati, pietre, quarzi, in modo da ottenere delle ambientazioni dallo stile tropicale.
DETTAGLI TECNICI

I sistemi di ricircolo sono molto importanti, consentono il recupero dell’acqua della vasca, che si depura attraverso il filtro.

Possono essere a skimmer, con aperture poste lungo il bordo della piscina che raccolgono l’acqua in superficie trasmettendola poi al sistema filtrante tramite l’impianto di raccolta, oppure infinity o a cascata, una soluzione moderna e molto apprezzata, dove l’acqua tracima da almeno un lato regalando anche un effetto di continuità con il panorama circostante.

Nella progettazione della piscina interrata è importante tenere in considerazione che l’impianto di filtrazione, la pompa di circolazione, il quadro elettrico, e le varie valvole e altri elementi necessari, hanno bisogno di essere alloggiate in un vano tecnico. Esso deve essere collocato nelle immediate vicinanze della vasca, in superficie o dove possibile sotterraneo, guadagnando spazio soprattutto nei giardini più piccoli.

piscina interrata a sfioro

Piscina interrata a bordo sfioro – Design Verde Progetto

PERMESSI

Bisogna sapere che per costruire una piscina interrata sono necessari i permessi, quindi il primo passo è informarsi se ci sono limitazioni, infatti alcune zone sono soggette a restrizioni di dimensioni, piuttosto che il divieto totale di costruzione.

Occorre quindi sempre munirsi di un permesso per costruire in quanto rientra negli interventi edilizi di nuova costruzione talvolta soggetti, per alcuni comuni, a vincoli anche di tipo paesaggistico o storico, in quel caso bisognerà ricorrere ad autorizzazioni specifiche della Sovraintendenza.

E’ bene affidarsi a un tecnico che saprà sicuramente trovare, dopo le accurate verifiche, la soluzione che più fa al caso vostro.

Se tutti questi limiti ne impediscono la realizzazione si può sempre optare per una piscina fuori terra, che con l’aiuto di un progettista potrà diventare un elemento di spicco accuratamente integrato nel proprio giardino.

 

piscina interrata infinity

Verde Progetto

BIOLAGO

Design Vera Luciani

Negli ultimi anni si sente parlare di biolago, un argomento molto di tendenza che richiederebbe un approfondimento a parte. Si tratta di un bacino di acqua dolce, ideato per la balneazione ma con un effetto molto più naturale rispetto alla piscina, nella struttura ma soprattutto nei sistemi di filtraggio. Infatti è costituito da una zona dedicata al nuoto, o relax, con annessa una parte riservata alla fitodepurazione.

Queste due aree sono collegate da una cascatella che rilascia ossigeno, dando così vita ad un microsistema autonomo gestito da piante selezionate, in grado di sostituire completamente l’utilizzo di sostanze quali cloro e altri elementi chimici. A questo link potrete trovare un approfondimento a riguardo: https://www.verdeprogetto.it/progettazione-e-realizzazione/biolaghi-biopiscine/

 

 

LEGGI ANCHE

COME PROGETTARE IL GIARDINO, ALCUNI SPUNTI – PARTE 1

COME PROGETTARE IL GIARDINO, ALCUNI CONSIGLI – PARTE 2 

PROGETTIAMO IL GIARDINO…MA DA DOVE INIZIAMO?

COME SCEGLIERE LE PIANTE PER IL NOSTRO GIARDINO

6 TRUCCHI PER RENDERE GRANDE UN PICCOLO GIARDINO

PROGETTARE IL GIARDINO, COME OTTIMIZZARE LO SPAZIO

 


Leggi altri articoli

newsletter

Resta aggiornato sulle novità

Obbligatorio