l o a d i n g
Close
Menu

Giardini

Giardino a Taranto

Tipologia: giardino
Dimensioni: 300 mq
Strutture e aree: living, tenda-vela, percorsi, area pranzo, cucina all’aperto
Luogo: Taranto

Giardino a Taranto di notte

Un giardino a Taranto che si affaccia sul mare, inscritto nel tipico contesto mediterraneo della Puglia; colori e profumi da replicare, uniti alla necessità di privacy e alla ricerca di una discreta riservatezza: questa la sfida del progetto.

 

Abbiamo creato uno spazio moderno che potesse conciliare ciò che è stato detto in precedenza con le attività quotidiane di tempo libero e di vivibilità della casa in genere. Comprende un’area per cucinare e pranzare all’aperto più una zona relax dove è possibile appisolarsi durante i tranquilli pomeriggi d’estate.

Prima e dopo

In questo giardino a Taranto si aveva a che fare con un’area priva di una propria spiccata identità che presentava inoltre problematiche di fruizione per la presenza di un dislivello, seppure leggero comunque fastidioso. La creazione di due terrazzamenti raccordati con qualche gradino ha risolto il problema. Nel livello inferiore una superficie carrabile costeggia il bordo del giardino mentre in quello superiore è stato posizionato un prato, tagliato in due da un camminamento in pietra affogata che conduce all’area living. Quest’ultima composta da divani e coperta da una tenda-vela.

Per quanto riguarda i muri divisori il progetto ha previsto il posizionamento di una tela di fili d’acciaio che favorisce l’arrampicarsi del gelsomino attorno e al di sopra degli stessi, aumentando quindi le capacità di schermatura e al tempo stesso la decorazione dei muri. Si garantisce dunque la riservatezza del luogo, impreziosito infine dalla presenza di fioriture mediterranee che armonizzano il tutto insieme all’eleganza delle palme.

Si tratta quindi di un giardino a Taranto, un angolo di Puglia, che pur trasformandosi non dimentica di ribadire le proprie radici.

giardino a taranto
Prima
Dopo

Video

giardino a taranto

newsletter

Resta aggiornato sulle novità

Obbligatorio